Politica

Le Specialità di pesce del Generale

Generale SpecialeVi ricordate quel  signore anziano con gli ochietti piccoli che sembra il più dolce e comprensivo dei nonni? Si, quel signore della Guardia di Finanza (generale) che prima del caso Visco era noto solo per l’annuale intervista al TG1 in cui riassumeva l’operato del Corpo che dirigeva? Proprio lui, il gerenale Speciale. Bene, italiani sappiate che a lui piace il pesce, la spigola per essere precisi, e gli piace fresco.

Si, al generale Speciale la spigola piace così fresca che, mentre trascorreva una tranquilla vacanza sulle alpi, ha pensato bene di farsi recapitare una cassa piena di spigole fresche direttamente da Pratica di Mare utilizzando un’aereo di proprietà della Guardia di Finanza. Ma poveretto, il generale Speciale voleva solamente gustare un piatto degno del suo cognome. Perchè tanto accanimento da parte della Corte dei Conti, che gli ha chiesto addirittura 32.000 euro di risarcimento (3.885 euro per ogni ora di volo)? Perchè accanirsi contro un umile servitore della patria che ha dato la sua vita per garantire il rispetto della legge. Da parte degli altri, s’intende.

Nell’agosto 2005 il generale Speciale si trovava al seguito della sua signora a passo Rolle per trascorrervi una settimana di ferie. A spese del Corpo dello Stato, a quanto risulta dall’indagine della Corte dei Conti. In quella occasione, il generale utilizzò sia in andata che in ritorno l’Atr-42, un aeroplano della Guardia di Finanza convertito al trasporto passeggeri per volontà dello stesso Speciale. Dopo qualche giorno, il generale Speciale avverte un indomabile desiderio di spigola fresca, proprio non riesce a stare lontano dal suo piatto preferito. Così, chiama prontamente il generale Ugo Bainelli, comandante dell’aeronave, il quale prontamente provvede. Il 25 agosto il maggiore Aldo Venditti in capo al gruppo di “Esplorazione marittima” viene comandato all’immediato decollo dallo scalo laziale, destinazione Bolzano, per “trasporto autorità”. Ma venuto a conoscenza dello scopo del volo, si rifiuta di decollare perchè ritiene falso lo scopo della missione. Che viene cambiato in “esigenze di natura operativa”. L’Atr-42 decolla per Bolzano.

Sapete che ha avuto il coraggio di raccontare il generale Speciale? Che lui a passo Rolle era in visita ufficiale, per “motivi d’ufficio”, “per salutare la componente alpina”. E quelle spigole no, non erano per lui, ma per i suoi finanzieri che gli avevano confidato di “non poterne più di mangiare soltanto wurstel”. Peccato che di quei uomini non ce ne fosse nemmeno l’ombra. Peccato che il generale Speciale era in vacanza, come si è appreso nel corso delle indagini, e non in missione di lavoro. Peccato.

Peccato per il corpo della Guardia di Finanza, che combatte tutti i giorni chi vuol rubare i soldi ai contribuenti. Peccato per tutti quei finanzieri che svolgono il proprio lavoro con dedizione e convinzione, e sono orgogliosi della divisa che indossano. Peccato per il giornalismo, che, a parte pochissimi giornali (uno a mia conoscenza, “La Repubblica”) non ha dato assoluto risalto alla notizia. Peccato per l’Italia, che vede ancora una volta denigrata la sua dignità e la sua immagine.

PS. Dimenticavo, sapete cosa ha ben pensato di fare il generale Speciale dopo aver lasciato la Guardia di Finanza in seguito al caso Visco? E’ entrato in politica con il Partito della Libertà, ed ha incassato un posto sicuro in parlamento essendo numero tre di lista. Meditate gente, meditate.

Raffaele Lillo

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s